La logistica integrata: un vantaggio per le imprese

La logistica integrata: un vantaggio per le imprese

La logistica integrata: un vantaggio per le imprese

Il concetto di logistica integrata, ha di fatto sostituito quello tradizionale di logistica che indicava in maniera ampia il semplice spostamento di materie prime e prodotti finiti da un punto A a un punto B.  Al giorno d’oggi però una logistica industirale per essere efficiente ed efficace non può più contemplare solo la movimentazione di merci, ma anche la pianificazione, il controllo e molto altro.

Cerchiamo quindi di fare chiarezza su questo termine e di capire che cosa implica.
 

Che cos’è la logistica integrata?


La definizione di logistica integrata potrebbe sembrare identica a quella di logistica, tuttavia implica un’azione molto importante che nella logistica tradizionale non viene presa in considerazione: l’integrazione di ogni passaggio.
La logistica integrata quindi oltre a occuparsi di tutto ciò che riguarda la logistica tradizionale, si integra, appunto, con i reparti della produzione, della distribuzione e di tutti gli altri reparti aziendali. Questo, diciamo, nuovo concetto di logstica è orientato ancor all’ottimizzazione dei delle azioni, dei tempi e dei costi di produzione.

Ad oggi, però, una definizione univoca non esiste, quella del Council of Logistics Management, recita così:

«La logistica è il processo di pianificazione, implementazione e controllo dell’efficiente ed efficace flusso e stoccaggio di materie prime, semilavorati e prodotti finiti e delle relative informazioni dal punto di origine al punto di consumo con lo scopo di soddisfare le esigenze dei clienti».

Volendo invece dare una definizione più puntuali che abbracci in maniera più ampia il concetto di “sistema logistico integrato”:

«La logistica integrata è un processo gestionale aziendale unico, che governa il flusso di materiali, informazioni e merci dal punto di origine al punto di arrivo, nel quale tutte le attività gestionali sono tra loro interconnessi e interdipendenti».

L’architettura della logistica integrata


L’architettura della logistica integrata è pittusto articolata: da un lato prevede la gestione dei magazzini, dei trasporti e dei materiali; dall’altro si integra con diverse funzioni del processo aziendale, quali:

  • funzione di produzione
  • organizzazione dello stoccaggio
  • ottimizzazione dei flussi di approvvigionamento materiali
  • handling dei materiali
  • selezione e controllo dei fornitori
  • gestione degli Hub
  • pianificazione degli acquisti
  • progettazione packaging ed etichettatura
  • funzioni di marketing
     

A questo elenco, a seconda del sistema produttivo di riferimento, se ne possono aggiungere molte altre che inevitabilmente modifcheranno anche i processi logistici. 
L’obiettivo principale, quindi, della logistica integrata è quello di ottimizzare i processi logistici e ridurre i costi di produzione e di gestione delle risorse.

Misurazione dei risultati


Il lavoro degli addetti alla logistica integrata, viste le tante funzioni del sistema industriale alle quali si integra, è molto importante da controllare e gestire. In particolare è indispensabile monitorare l’efficienza e l’economicità dell’intero sistema logistico. Per agevolare questa fase di misurazione dei risultati vengono tenuti in considerazione, dagli addetti, 3 indicatori:

  1. volume: misura i carichi di lavoro (p.es. numero di ordini gestiti, addetti alla gestione, ecc.)
  2. efficacia: indica la qualità del processo (p.es. valutazione del cliente)
  3. efficienza: misura costi e risorse per lo svolgimento di un dato processo.
     

Per questo, nella costruzione di un sistema logistico efficiente è necessario avvalersi di professionisti del settore. Noi del JetLog Group possiamo aiutare la tua azienda in tutte le fasi della logistica integrata e nella misurazione dei risultati ottenuti: contattaci!

9 Mar , 2021 - Categoria: Jet News